Caso 5

Professionisti con cassa previdenza del 2%. di un prodotto che di listino costa 23 euro (con IVA in acquisto al 10% e IVA in vendita al 22%) con uno sconto del 36% ma visto che la scadenza non è lunga mi offrono un 5 + 3. Quanto ho di margine in euro ad ogni vendita? Acquisto

Esempio-5_Foto-1

Esempio-5_Foto-2
Iniziamo ad inserire i dati e vediamo cosa succede:

Dopo aver inserito il prezzo di listino e lo sconto base del 36% posso vedere che senza ulteriori sconti il margine generato non è altissimo: il margine in euro è di 3,76 e il margine % è del 20,35.
Inseriamo ora l’ulteriore sconto in merce del 5+3 e analizziamo nuovamente i risultati. Siamo passati ad un margine in % del 50,22 e a marginare 9,28 euro ad ogni vendita.

Vista la scadenza a breve termine decido di venderlo scontato a 18 euro il pezzo: cosa succede? Mi conviene ancora? Quale sarà il mio margine? Maggiore o minore di quando non c’è questa promozione?

Esempio-5_Foto-3

Nonostante il notevole sconto effettuato, ben 5 euro la confezione, posso osservare che il mio utile è ancora nettamente superiore alle normali condizioni di mercato. Riesco ad avere un margine del 36,38% contro un 20,35 che ho di solito.

A conti fatti posso tranquillamente spingere all’acquisto il mio cliente senza ridurre il mio margine abituale. Potrei addirittura vendere a 15 euro e avere un margine maggiore di cosa ottengo abitualmente.

Grazie ad M&R è possibile rendirsi conto di tutto questo ed agire nel modo più appropriato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Esempi. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.